Stanco, senza forza e di malumore fin dal risveglio? Ti sembra di non riposare anche se la notte hai dormito, in apparenza senza problemi? Potresti soffrire di un disturbo del sonno, tra le malattie neurologiche più diffuse in Italia, con un’incidenza paragonabile addirittura a quella del diabete.

La apnee del sonno, altrimenti note come OSAS, colpiscono circa 6 milioni di uomini tra i 40 e i 60 anni, con rischio 7 volte maggiore di peggiorare le performance lavorative in genere.
A ciò si aggiunge il rischio d’incidenti stradali il cui costo in termini umani, sociali ed economici è altissimo.

Studiare il sonno, identificare e trattare tempestivamente eventuali disturbi non è difficile né impossibile. L’inquadramento diagnostico-terapeutico del soggetto con sonno disturbato o sonnolenza diurna si basa su una valutazione clinica anamnestica specifica completa e sulla diagnostica strumentale, come il polisonnigrafo, che permette di valutare in maniera non invasiva il sonno notturno.

Le terapie per i disturbi del sonno comprendono un ampio spettro di trattamenti in base al disturbo diagnosticato: terapie farmacologiche, igienico-comportamentali, dispositivi a pressione positiva (CPAP) per la sindrome da apnee ostruttive in sonno (OSAS), fino ad interventi di chirurgia ORL o maxillo-facciale.

L’offerta ambulatoriale della clinica Tommasini comprende la diagnosi e cura dei disturbi del sonno in un percorso ambulatoriale gestito dalla dottoressa Patrizia Congiu, neurofisiopatologa esperta in Medicina del Sonno AIMS-ESRS.

Non trascurare i sintomi, chiamaci al numero 0782/7616 o visita il nostro sito alla pagina
http://www.clinicatommasini.com/medicina-del-sonno/ ‎