Si è svolta ieri al Business Center dell’Aeroporto di Cagliari-Elmas la Pre-Assise di Confindustria, nel corso della quale il presidente nazionale Vincenzo Boccia ha incontrato tutti gli imprenditori associati al sistema Confindustria in Sardegna. La Pre-Assise ha rappresentato uno dei dieci appuntamenti promossi in tutta Italia da Confindustria in vista dell’Assise generale di febbraio 2018 in programma a Verona.

Il Direttore generale della Clinica Tommasini, Dott. Luca Moi, presidente della Sezione Sanità di Confindustria Sardegna Centrale, ha effettuato un intervento nel corso del quale ha evidenziato la necessità di una maggiore programmazione, da parte delle istituzioni regionali, al fine di consentire alle aziende del comparto sanità di poter organizzare le proprie attività con un orizzonte temporale adeguato a consentire la possibilità di crescita e di pianificazione degli investimenti, per garantire e possibilmente incrementare i livelli occupazionali e offrire una migliore risposta al fabbisogno di salute della popolazione. Ha inoltre evidenziato le persistenti difficoltà opposte dall’Assessorato alla Sanità ad una adeguata rappresentanza di Confindustria ai tavoli di concertazione su tematiche di interesse regionale in campo sanitario, e auspicato inoltre una maggiore integrazione tra pubblico e privato, anche alla luce delle positive esperienze tra la Clinica Tommasini e la ASSL di Lanusei.

In risposta all’intervento del Dott. Moi, il presidente Boccia ha ribadito: “E’ evidente che dobbiamo lavorare sui due pilastri che vanno integrati, pubblico e privato. Dobbiamo lavorare su una Sanità che deve essere percepita non come costo ma come efficienza, liberando risorse per la competitività per il Paese. La Sanità può diventare un driver di sviluppo, insieme al digitale, alla logistica e alla mobilità”.